Motori ad alta efficienza

By redazione | giugno 2, 2008

Di tutta l’energia elettrica consumata nei paesi più sviluppati una quota consistente è riconducibile all’utilizzo di motori elettrici. Infatti queste macchine sono diffuse in maniera capillare in tutti i comparti; a partire dall’industria dove troviamo motori con potenza dell’ordine delle migliaia di kW per finire alle applicazioni domestiche con motori da poche decine di W (ventilatori, utensili….).

Per questi motivi una rapida diffusione di motori ad alta efficienza può costituire un forte volano per la riduzione complessiva dei consumi elettrici. In effetti data la loro importanza in termini quantitativi, anche un lieve miglioramento dell’efficienza del parco macchine esistente comporta risparmi complessivi notevoli.

Per tale ragione, soprattutto negli ultimi anni i principali costruttori hanno rivolto la loro attenzione alla costruzione e messa in commercio di motori ad alta efficienza.

Analisi economiche svolte comparando costi iniziali e consumi hanno dimostrato che l’extra costo iniziale necessario per un motore ad alta efficienza si ripaga coi minori consumi in un periodo spesso inferiore ai tre anni (ovviamente questo periodo diminuisce all’aumentare delle ore annue di utilizzo del motore).

Alla luce di queste considerazioni si suggerisce, quando si tratta di sostituire un motore e/o acquistare macchinari composti da motori con una certa taglia, di prendere in esame la possibilità di acquistare motori ad alta efficienza.

Lascia un commento

Nome:

E-Mail :

Website :

Commenti :